Fotovoltaico a costo zero

Per incentivare ulteriormente la costruzione di impianti fotovoltaici il GSE ha messo a punto un sistema di cessione del credito derivante da incentivazione alla produzione di energia elettrica da Impianti Fotovoltaici, ed ha stipulato una convenzione con svariati Istituti di Credito. Il GSE ha sottoscritto con numerosi Istituti di Credito un accordo che disciplina la procedura di cessione del credito nascente dalla tariffa incentivante, per agevolare i titolari di impianti fotovoltaici che volessero usufruire di un finanziamento per la realizzazione dell'impianto stesso.

Tale accordo intende semplificare i rapporti fra il GSE e gli Istituti Finanziatori. Molti finanziamenti sono stati predisposti secondo una doppia formula: quella del mutuo e quella del leasing. Quest'ultima è evidentemente più vantaggiosa per le imprese.In questo modo è possibile acquistare il proprio Impianto fotovoltaico a costo zero. Scopriamo come sia possibile da adesso poter acquistare un impianto fotovoltaico di produzione senza dover metter mano al portafoglio.

Non appena avrai impugnato la tua analisi Costi / Benefici completa di preventivo per il tuo futuro impianto fotovoltaico, da noi redatta avrai in tuo possesso un valido e preciso computo con cui poter calcolare il ritorno dalla misura del tuo investimento. La rata del finanziamento sarà interamente coperta dal contributo del conto energia. In altre parole l’Impianto si ripaga da solo.

Ecco un esempio per un impianto fotovoltaico da 3kw con Scambio sul Posto in conto energia:

Supponiamo di installare sul tetto della nostra graziosa abitazione un impianto fotovoltaico di potenza nominale, ovvero di picco, da 3kw. Sulla base del nuovo decreto "Conto Energia" DM 19/02/07 , l'impianto può essere collegato alla rete elettrica pubblica e beneficiare degli incentivi statali. Un impianto fotovoltaico da 3kW produce in un anno 4500 kwh/anno se esposto bene al sole (30° verso Sud e ubicato nel sud  ). Comunque anche Sud-est Sud-ovest vanno benissimo , infatti le perdite sono molto contenute (intorno al  5-10%).

Pertanto il nostro impianto fotovoltaico da 3kw produce 4500kwh/anno.

Supponendo che questa produzione coincida praticamente con il  nostro fabbisogno di energia elettrica annuale (facilmente deducibile dalle bollette) otteniamo 2 importanti risultati:

 

1. Tutta l'Energia prodotta  viene PAGATA indipendentemente dai consumi

A Tutta l'energia prodotta  viene riconosciuto un incentivo per 20 anni con una tariffa che dipende dalla potenza e dal tipo di impianto. Nel nostro caso (impianto fotovoltaico totalmente integrato sul tetto da 3kw) la tariffa vale vale 0,49 Euro a kwh prodotto dall'impianto. Pertanto firmata la convenzione ventennale con il Gestore dei servizi Elettrici (GSE) avremo un ricavo annuale ricevendo dal GSE un, IMPORTO 4.500 kwh x 0,49 € = 2.205 Euro/anno.pagato bimestralmente in base a quanto produce l'impianto.

 

2. Azzeramento dei costi dell'energia elettrica 

RIMBORSO DELLA BOLLETTA ervizio Elettrico) . La bolletta verrà rimborsata dal GSE.

Il contratto di scambio sul posto si rinnova ogni anno quindi rimane in essere finchè dura l'impianto.

In termini economici tutto si traduce nel fatto che si avrà un notevole risparmio. Infatti se l'energia prodotta dall'impianto fotovoltaico coincide praticamente con il nostro fabbisogno di energia elettrica annuale si avrà un RISPARMIO pari a: 4500 kwh x 0,19 € /kwh = 855 Euro/annoSi consideri che oggi il risparmio è calcolato su un costo medio dell'energia elettrica (tasse incluse) pari a 0,19 € a kWh ma domani l'energia costerà probabilmete molto di più.

In definitiva il nostro RICAVO complessivo annuo e pari : 855 +2205 = 3060 Euro /anno

Veniamo a Costi dell'impianto. Premettendo che il costo dipende da diversi fattori, e per avere un costo effettivo occorre richiedere un preventivo, possiamo ipotizzare che il prezzo per installazione dei pannelli solari, o meglio il prezzo complessivo per il nostro impianto da 3kwp sia  pari a: 18.000 Euro chiavi in mano.  Tale impianto occupa al massimo 24 metri quadri del nostro tetto ma a seconda del tipo dei pannelli solari può essere inferiore fino ad un minimo di 18mq.

Sulla base di ciò si può facilmente presumere che l'impianto si  AMMORTIZZA in 6-8 anni al sud.

Ricavo dall'incentivo= 1914 x 20 anni = 38.280 Euro

Risparmio pari a: 826 x 20 = 16.520 Euro

(Supponendo che il Gestore locale continui ad applicare 0,19 Euro a kwh...Se la aumenteranno ed il risparmio sarà più alto)

Ricavo totale in 20 anni = 38.280 + 16.520 = 54.800 Euro

Il Guadagno sarà pari a: 54.800 Euro - 20.000 Euro(Costo dell'impianto) = 34.800 Euro. Un bel guadagno insomma!

Ma se non ho 20.000 euro da investire o se non li voglio investire? Niente paura.

Il guadagno dell'investimento è oggi talmente elevato e sicuro che noi possiamo decidere anche di farci finanziare tutto il costo dell'impianto da una Banca a un tasso d’interesse agevolato. Infatti con un tasso ragionevole da 5,30 - 6,00% annuo e con un prestito o mutuo a 15 anni quello che noi ricaviamo dal GSE annualmente (1914 Euro/anno) corrispondono proprio all'importo annuale delle rate da pagare alla Banca. Quindi per farla breve noi andiamo a fare un impianto a costo zero per avere per sempre energia gratis (scambio sul posto).